Il più giovane medagliato delle Olimpiadi moderne

800px-1896_Olympic_opening_ceremonyHend Zaza, giocatrice siriana di tennis tavolo, a undici anni e sette mesi avrebbe dovuto essere l’atleta più giovane a partecipare ai Giochi di Tokyo 2020. A causa dell’ormai ben noto rinvio al prossimo anno della manifestazione, non sappiamo se Zaza potrà mantenere questo piccolo record, ma sicuramente la seguiremo con curiosità.
Ci sono tante storie famosissime di atleti che hanno preso parte alle Olimpiadi quando erano poco più che bambini – a partire da Nadia Comăneci, stella di Montréal 1976 a quattordici anni – mentre meno conosciuta è la vicenda di Dimitrios Loundras, ginnasta greco medaglia di bronzo ai Giochi di Atene 1896 (nella foto a sinistra, la cerimonia di apertura della manifestazione).

Nato il 4 settembre 1885, Loundras vinse il bronzo ad Atene a dieci anni e duecentodiciotto giorni nella disciplina delle parallele a squadra, dove gareggiò con la Ethnikos Gymnastikos Syllogos – l’oro andò alla Germania, l’argento a un altro team greco. E per le statistiche poco importa che alla competizione partecipassero solamente tre squadre.
Loundras passò in seguito alla carriera militare, prendendo parte a entrambe le guerre mondiali e raggiungendo il rango di ammiraglio nella marina militare greca. Con la sua scomparsa nel 1971, è stato inoltre l’ultimo sopravvissuto dei Giochi del 1896.
Loundras ancora detiene il record di più giovane partecipante e medagliato alle Olimpiadi dell’era moderna, perlomeno considerando gli atleti di età nota e, in qualche modo, certa. Si dice infatti che un timoniere della squadra olandese che prese parte all’Olimpiade del 1900 avesse solo sette anni, ma non esistono fonti attendibili. Pare che il vero timoniere della squadra, con i suoi 60 kg, fosse giudicato troppo pesante dai suoi compagni e sia stato quindi rimpiazzato con un ragazzino francese – i Giochi del 1900 si svolsero a Parigi. Nonostante esista una foto dei due rematori olandesi – che vinsero la medaglia d’oro, quindi a prescindere adottarono una tattica efficace – con un bambino, scattata appena dopo la premiazione, quest’ultimo non è mai stato identificato ufficialmente e la sua età non è mai stata accertata.

La più giovane medaglia d’oro di sempre – anche qui escludendo il ragazzino di Parigi 1900 – nelle Olimpiadi moderne è invece la tuffatrice statunitense Marjorie Gestring, che, a tredici anni e duecentosessantotto giorni, vinse il titolo del trampolino da tre metri ai Giochi di Berlino 1936.

Secondo il regolamento del Comitato Olimpico Internazionale (CIO), non esistono limiti di età per partecipare ai Giochi – articolo 42 della Carta Olimpica – ma essi possono essere introdotti per uno specifico sport dalla Federazione internazionale competente, con l’approvazione del Comitato esecutivo del CIO. Per esempio, dal 1997 per prendere parte alle competizioni internazionali di ginnastica artistica le ragazze devono compiere almeno sedici anni nella stagione in corso, mentre i ragazzi devono almeno diventare maggiorenni nello stesso arco di tempo – quindi, per l’Olimpiade di Tokyo 2020 del 2021, le ginnaste dovranno essere nate non dopo il 2005, i ginnasti non dopo il 2003.
Questa regola del CIO ha scatenato – e probabilmente continuerà a farlo – diversi dibattiti, specialmente riguardanti la sicurezza degli atleti più giovani.

Miss Blu

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...