Un’Olimpiade fantasma: quando si farà?

cio-logoDa oggi Tokyo 2020 è un’Olimpiade fantasma.
E se lo scrive Giulia Zonca (La Stampa, 23 marzo), una delle migliori giornaliste sportive italiane, è sicuramente vero.
La decisione ancora non c’è, le pressioni per il rinvio (da federazioni e nazioni) aumentano ogni ora.
L’ipotesi cancellazione è esclusa, quella rinvio sempre più probabile, anche se il CIO s’è dato un mese per l’ultima decisione.
C’è la data prevista per le Paralimpiadi, che dovrebbero iniziare il 25 agosto, oggi la preferita dagli organizzatori in caso di rinvio, pur nella sua evidente fragilità.
C’è l’ipotesi di andare all’autunno (l’edizione 1964 iniziò il 10 ottobre) che non piace alla rete che ha l’esclusiva tv negli Stati Uniti, e che ha il palinsesto di quel periodo già arricchito dal football americano e dalle finali del baseball.
C’è l’ipotesi di andare al prossimo anno, infine, che piace a chi sta più chiedendo il rinvio ma non al CIO né al Giappone (il cui costo organizzativo è finora stimato in circa 30 miliardi).

AGGIORNAMENTO del 24 marzo, ore 13:30 ANSA scrive che i Giochi slittano al 2021
ore 15:30 Il comunicato del Comitato Olimpico conferma il rinvio e scrive che i giochi, che continueranno a chiamarsi ‘Tokyo 2020’ non andranno oltre l’estate del 2021

Autore: Beppe Giuliano

Alessandrino, da bambino sognava di “scrivere di sport”. Autore di ‘Correndo a vuoto’ (Bookabook, 2019). Scrive storie di sport per 'La Stampa' (Piemonte) e in Lettera 32 su CorriereAL

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...